In alcune donne (es. durante la pubertà o dopo una gravidanza) il seno può svilupparsi in modo talmente eccessivo da comportare cronici problemi di mal di schiena, irritazione della pelle nei solchi inframammari, solchi cutanei nelle spalle dovuti al reggiseno, etc..

In tali casi può essere indicato eseguire un intervento di mastoplastica riduttiva di tipo funzionale. Tale procedura, che si avvale delle stesse tecniche di chirurgia estetica, può essere eseguita anche in ambiente ospedaliero purché sussistano specifiche condizioni dettate dal Sistema Sanitario Regionale.

In regione Lombardia è necessario un certificato ortopedico o fisiatrico, redatto da un Dipendente di una struttura sanitaria pubblica, che ponga indicazione all’intervento di riduzione funzionale del seno per problematiche di tipo ortopedico a carico della schiena. Oltre a ciò, è necessario rispettare precisi parametri di peso e volume che vengono calcolati per ogni paziente.

aumentare, sollevare o ridurre il seno femminile