L’invecchiamento dei tessuti porta alla comparsa di rughe e alla discesa della pelle, con la comparsa della cosiddetta pappagorgia. A seconda della condizione dei tessuti del singolo paziente e del risultato che si vuole ottenere, sono possibili sia trattamenti medici sia chirurgici. L’intervento per eliminare la pelle in eccesso e le pieghe a livello del collo è chiamato lifting del collo. Nella maggior parte dei casi questo intervento viene associato ad un lifting facciale.

chirurgia estetica collo

L’intervento chirurgico dura alcune ore, richiede l’anestesia generale e un paio di notti di ricovero.
A seconda del paziente, la localizzazione e l’estensione delle incisioni varia. Generalmente, le cicatrici vengono posizionate dietro la linea dei capelli, passano dietro all’orecchio, girano intorno al lobo auricolare e risalgono anteriormente all’orecchio. In caso di una quantità eccessiva di pelle a livello centrale, una piccola incisione sottomentoniera può essere necessaria. I tessuti in eccesso vengono asportati e dei drenaggi vengono posizionati per impedire l’accumulo di sangue.

Il dolore è solitamente ben controllabile con la terapia farmacologica. Il gonfiore, invece, è molti importante nei primi 3-4 giorni. Alcune aree di insensibilità cutanea possono manifestarsi e di norma regrediscono nel giro di qualche settimana. La medicazione richiede dei bendaggi per tutelare il risultato dell’intervento, che andranno mantenuti per 4 giorni. I punti vengono di rimossi dopo circa 10 giorni. Le ecchimosi su tutto il collo sono frequenti e si risolvono dopo circa 15 giorni. Nelle prime due o tre settimane la presenza di gonfiore, ecchimosi e il moderato dolore controindicano la ripresa dell’attività lavorativa e sportiva. Il risultato è definitivo dopo qualche mese.