Alcune persone, o per un calo di peso o per gli esiti di una o più gravidanze, sviluppano un eccesso cutaneo e adiposo a livello addominale che crea delle pliche cutanee inestetiche.

L’intervento chirurgico estetico che mira a correggere tali difetti è l’addominoplastica, che può essere associata, ove sia indicato, ad una liposuzione per eliminare il grasso in eccesso e migliorare il risultato post-operatorio. Nel caso in cui il problema dell’eccesso cutaneo sia limitato alla sola zona della pancia al di sotto dell’ombelico, si può effettuare un intervento di mini-addominoplastica.

In associazione al problema cutaneo e adiposo, talvolta è presente un vero e proprio indebolimento della parete addominale stessa che si manifesta con la cosiddetta diastasi dei muscoli retti. In tal caso, in unica seduta operatoria, è possibile rinforzare la parete addominale con la cosiddetta plicatura dei muscoli retti.

chirurgia estetica addome

Prima di un intervento di addominoplastica è consigliato di norma eseguire un’ecografia della parete addominale per escludere la presenza di eventuali ernie di parete che andrebbero, nel caso venissero riscontrate, riparate in sede di addominoplastica.

E’ buona norma NON assumere Ac. Acetilsalicico (aspirina) a partire da almeno 7 giorni prima dell’intervento per evitare problemi di sanguinamento. Per i fumatori è consigliato astenersi per almeno 4 settimane (due prima e due dopo l’operazione).

Generalmente la dimissione avviene dopo 1-2 notti di ricovero.

L’intervento chirurgico dura circa 2-3 ore e richiede un’anestesia generale. L’incisione chirurgica di norma è lunga ma ben nascosta nella zona coperta dall’intimo. In caso di mini-addominoplastica la cicatrice è molto più corta e sempre ben nascosta.

Il dolore è di norma limitato e ben controllabile con una terapia farmacologica. Solitamente non ci sono punti da togliere in quanto le suture sono tutte riassorbibili. I drenaggi vengono rimossi dopo 2-3 giorni. Il ritorno alla normale vita quotidiana avviene di norma dopo circa 15 giorni. Una guaina compressiva deve essere mantenuta per almeno un mese, giorno e notte. L’astensione da attività sportive è raccomandata per 4 settimane.